zaino fotografico da montagna f stop loka

Zaino fotografico da montagna f-stop Loka: recensione sul campo

In questa recensione il fotografo Alessandro Spadotto ci parla di come il suo zaino fotografico da montagna f-stop Loka si comporta realmente sul campo.

Imparerai i suoi punti di forza, i (pochi) aspetti negativi e avrai così le informazioni necessarie per procedere o meno al suo acquisto.

Ti proporrò anche alcune valide alternative, così da poter valutare altri zaini fotografici da montagna di diverse marche e tipologia.

Diamo ora la parola ad Alessandro:

Cosa cerco in uno zaino fotografico da montagna

Essendo un appassionato di escursioni e ferrate ma anche di fotografia, ero alla ricerca di un vero zaino fotografico da montagna con le caratteristiche di una borsa per la reflex, che mi permettesse di poter rimanere fuori per due o tre giorni.

La mia scelta è caduta sul modello Loka del produttore F-stop gear (penultima versione).

zaino f stop gear loka indossato

Il Loka f stop Gear

Un vero zaino da montagna, da 37 litri, compatto, leggero né senza tasche né cinghie sporgenti.

Devo dire che il materiale con cui è stato costruito questo f-stop Loka è molto resistente; non sono uno che tratta con delicatezza il proprio equipaggiamento da fotografo, anzi, quasi maltratto le mie cose…

E dopo quasi tre anni di utilizzo, lo zaino è come nuovo.

Caratteristiche tecniche di questo zaino da montagna

Il tessuto esterno non è completamente impermeabile, ma si può benissimo proteggere con un copri-zaino anti pioggia; esiste il modello della F stop (un po troppo costoso forse) ma in alternativa si può usare un copri zaino della Decathlon per molto meno.

Altrimenti, esistono molte cover anti pioggia su Amazon, adatte per zaini di tutte le dimensioni.

Le cerniere sono perfette, fluide e molto resistenti, in tutti questi anni non si sono mai rotte.

Nei tre lati di questo zaino fotografico sono presenti sei fettucce regolabili con relativa clip (due su ogni lato) molto utili per aggiungere treppiede, racchette, corde.

Consigli per trasportare un treppiede

Nota negativa di queste fettucce è che pur avendo un treppiede Sirui t-1005 da un chilo, tendono ad allentarsi.

treppiedi zaino loka f stop
Un nodo e le fettucce dello zaino non si allentano più, consentendo di portare un piccolo treppiedi sul lato di questo zaino della f-stop gear.

Ho risolto il problema posizionando il treppiede su uno dei due lati e facendo un nodo alla fettuccia.

Nel sito della Fstop suggeriscono di posizionare il treppiede sul lato frontale dello zaino:

per mia esperienza posso dire che è un po scomodo, sia perchè posizionando lo zaino a terra per poter prendere la macchina fotografica non è stabile e tende ad inclinarsi di lato, sia perchè nella parte frontale è presente una tasca non utilizzabile se coperta dal treppiede.

Purtroppo il lato frontale è l’unico posto disponibile se si ha un treppiede grande.

Spallacci e schienale dello zaino f stop Loka

schienale zaino da montagna loka f stop
In questa foto si vede bene la cintura e parte dello schienale del Loka.

Gli spallacci dello zaino Loka sono preformati e sottili così da non dar fastidio e adattarsi facilmente al busto; la cintura invece è grossa e robusta, facilmente regolabile, riuscendo così a scaricare il peso sul bacino.

Sui lati della cintura vi sono degli attacchi tipo sistema a M.O.L.L.E. per poter attaccare tasche aggiuntive o porta obiettivi; lo stesso sistema è presente anche sui due lati laterali dello zaino.

Tutta la parte dello schienale è sorretta da una struttura in alluminio, che mantiene solido lo zaino anche quando lo schienale è aperto per poter prendere la reflex.

Una nota dolente è che lo schienale rimane tanto a contatto con la schiena e con il calore del corpo a volte succede che si formi umidità all’interno e si bagni l’equipaggiamento fotografico.

Tasche interne ed esterne

tasca interna zaino fotografico f stop lokaNella parte superiore di questo zaino fotografico da montagna si trova una piccola tasca che però risulta un po scomoda perchè ha la cerniera posizionata molto vicina alla cerniera principale da cui si accede a tutto lo zaino.

L’unica tasca presente all’interno del Loka f-stop è per posizionare la camelbak e si trova verso il lato frontale, non a contatto con la schiena o con l’equipaggiamento fotografico…

in alternativa si può benissimo usare per portare un laptop.

Aprendo lo schienale si trovano su di esso due grandi tasche e due più piccole, comode per inserirci schede di memoria e filtri.

A proposito di ICU (Internal Camera Unit)

Ho abbinato al mio zaino fotografico Loka una ICU Medium Shallow, nella quale all’interno riesco a mettere la reflex, quattro obiettivi e altri accessori come il flash, batterie, cinghia e il comando remoto.

Sono in viaggio da più di tre mesi e sto veramente maltrattando lo zaino ma grazie all’imbottitura della ICU l’attrezzatura fotografica al suo interno è perfettamente al sicuro.

Con la ICU che ho scelto devo dire che non rimane molto spazio nello zaino, ma con un’attenta preparazione e se non si ha la necessità di portare troppo cibo, riesco a farci stare un paio di ricambi, una felpa, la giacca a vento e un intero set da ferrata, o in alternativa un grosso sacco a pelo.

zaino trekking fotografico loka fstop gear in azione
Qui vediamo “in azione” questo fantastico zaino fotografico da montagna… che ovviamente va bene anche in altri contesti outdoor 😉

Ci vorrebbero più cinghie

Nel sito della F-stop Gear c’è la possibilità di acquistare delle cinghie per poter attaccare il sacco a pelo sopra lo zaino da montagna.

Io personalmente non approvo questa configurazione, ma in mancanza di spazio è comunque accettabile.

Spero che la Fstop faccia una cinghia per la fotocamera reflex da poter attaccare allo zaino e che si possa in qualche modo bloccare alla cintura, in modo da avere la macchina fotografica sempre a portata di mano.

Per chi è lo zaino fotografico f-stop Loka

Credo che fstop Loka sia il miglior zaino fotografico per tutti quelli che hanno bisogno di un vero zaino fotografico da montagna con tutte le sue caratteristiche e funzioni, ma anche di avere la macchina fotografica prontamente disponibile durante un’escursione.

[VIDEO] Presentazione ufficiale dello zaino f-stop Loka

In questo video, a cura del produttore f-stop gear, puoi vedere un riassunto delle caratteristiche dello zaino da montagna recensito.

Altri zaini fotografici da montagna da prendere in considerazione

Potete trovare lo zaino da montagna f-stop Loka qui recensito (in varie edizioni) oltre che alcuni accessori extra come la cover anti-pioggia sul sito fotocolombo.it.

I prezzi sono di circa 200 Euro per il solo zaino fotografico, che comunque rappresentano un buon compromesso per la qualità dello zaino stesso.

Se però cerchi uno zaino fotografico da montagna con caratteristiche simili ma un po più economico ti consiglio questi che seguono!

  1. Uno dei tanti zaini della serie Vanguard Sedona, progettati appositamente per chi va in montagna e vuole portare la propria attrezzatura fotografica con se, tra cui uno dei più economici è:
    Prezzo: EUR 102,67
    Risparmi: EUR 27,32 (21 %)
    3 Nuovi da EUR 102,670 Usati
  2. Uno degli zaini fotografici Mantona Elements, anch’essi progettati per chi fa fotografia outdoor; tra tutti io preferisco questo:
  3. Uno zaino fotografico della famosissima Manfrotto, tra cui quello che ritengo essere il più adatto per fare fotografie in montagna è questo:
    Prezzo: EUR 141,99
    Risparmi: EUR 61,24 (30 %)
    1 Nuovi da EUR 141,990 Usati

Uno zaino fotografico outdoor economico

zaino fotografico outdoor diamond candy
Grazie alla protezione anti-pioggia su misura, questo Diamond Candy si può diventare a tutti gli effetti uno zaino fotografico impermeabile in pochissimo tempo.

Se sei alla ricerca di uno zaino fotografico da usare in montagna ma vuoi risparmiare qualche soldino, volendo comunque contare su caratteristiche tecniche avanzate, il mio ultimo consiglio va al Diamond Candy:

oltre ad includere una protezione anti-pioggia (non dovrai comprarne una separatamente quindi) questo zaino da montagna:

  • offre uno schienale e degli interni in spugna, in grado di assorbire gli urti e di ridurre la pressione sul corpo, aumentando quindi il comfort
  • è adatto a viaggi ed escursioni di tutti i tipi, inclusi ovviamente trekking e campeggio
  • presenta un tessuto traspirante ma allo stesso tempo resistente
  • cosa da non sottovalutare, è il più economico tra tutti gli zaini visti finora
Clicca qui se vuoi vedere le caratteristiche ed il prezzo su Amazon di questo zaino fotografico da montagna prima che arrivi a costare di più.

Con quest’ultimo prodotto termina questo articolo sui migliori zaini fotografici da montagna, adatti ovviamente a contenere la nostra attrezzatura fotografica anche durante escursioni e trekking più semplici

Se invece cercavi zaini fotografici per uscite di altro genere, magari più soft, ti consiglio questo articolo in cui si parla (per esempio) di borse, tracolle, e zaini fotografici monospalla.


Foto di copertina by Camflan (Own work) [CC BY-NC-ND 2.0], via Flickr

* L’autore di questo blog partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it (ovviamente il prezzo per chi compra rimane invariato!)

Zaino fotografico da montagna f-stop Loka: recensione sul campo was last modified: ottobre 26th, 2017 by Alessandro Spadotto

Un pensiero su “Zaino fotografico da montagna f-stop Loka: recensione sul campo”

  1. Io l’ho usato lo zaino fotografico da montagna f-stop Loka e devo dire che fin ora è il migliore che abbia mai avuto.
    Peccato che ora è distrutto per quanta strada gli ho fatto fare…quello della Manfrotto sembra buono, vedrò un po’ se prenderne uno come quello!
    Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *